FINO AL 28 NOVEMBRE

FUORI TUTTO BLACK FRIDAY!

SCONTI DAL 10% AL 55%

SU TUTTO IL SITO

Giorni
Ore
Minuti
Secondi
News
Posted in

VIAGGIARE SICURI: ALCUNE SEMPLICI REGOLE

Posted in

I viaggi in auto fanno parte della quotidianità con i nostri bambini. Per piccoli o grandi spostamenti, l’automobile rimane una presenza costante nella nostra vita e in quella del nostro bambino.

Ma, se da un lato ci semplificano la vita, dall’altro i viaggi in auto sono fonte di grande preoccupazione per noi mamme perché, purtroppo, ancora oggi il numero di incidenti che coinvolgono anche bambini è tristemente alto.

A questo proposito, è fondamentale per i genitori tenersi sempre costantemente aggiornati sulle normative in atto e, in caso di dubbio, rivolgersi a chi di competenza per assicurarsi che si stiano seguendo correttamente tutte le regole.

LA NORMATIVA GENERALE

Per prima cosa, bisogna ricordare che il codice della strada regola il trasporto dei bambini in macchina e che il conducente che sarà trovato a violare una o più delle norme di sicurezza stabilite è passibile di multa e, in caso di reiterazione della violazione, rischia la sospensione della patente.
Quindi, se la preoccupazione naturale di genitore non dovesse bastare, è bene tenere presente anche le implicazioni pratiche di una violazione tanto grave.
La normativa del codice della strada prevede che tutti i bambini sotto i 150 cm di altezza debbano viaggiare solo su seggiolini auto certificati e adeguati alle caratteristiche fisiche del bimbo, in base alle quali vanno sostituiti nel corso degli anni.
Al conducente del veicolo spetta la responsabilità di accertarsi che tutti i dispositivi di sicurezza in uso siano conformi e correttamente installati sul veicolo.

QUALI SEGGIOLINI USARE

Come già detto, bisogna per prima cosa accertarsi che il seggiolino auto che stiamo acquistando sia conforme alle normative di sicurezza. Per essere sicuri basta controllare che il dispositivo sia dotato della sigla UNECE R44 oppure UNECE R129 che ne garantiscono l’omologazione. Si tratta, infatti, dell’identificativo delle due normative attualmente vigenti e coesistenti.
Il criterio fondamentale da tenere sempre a mente è che, secondo le norme vigenti, il seggiolino auto va sostituito seguendo dei criteri che prendono in considerazione l’altezza o il peso dei bambini, in base al tipo di seggiolino che si sceglie.
L’eventuale presenza della dicitura Universal indica che il seggiolino è compatibile con tutte le tipologie di veicolo. In mancanza di tale dicitura è bene accertarsi che il dispositivo che stiamo acquistando sia compatibile con il veicolo sul quale vogliamo installarlo.

In base alla normativa UNECE R44, i seggiolini auto possono essere classificati in più gruppi:
Gruppo 0: sono le cosiddette navicelle adatte a bambini dalla nascita sino a 10 kg. È possibile utilizzare le navicelle del gruppo 0 solo se agganciate al sedile del veicolo tramite componenti omologati, ovvero i cosiddetti kit di sicurezza integrati alla navicella o venduti separatamente. Infatti l’installazione avviene fissando i componenti di blocco della navicella alle cinture di sicurezza del veicolo sui sedili posteriori dell’automobile.
Gruppo 0+: si tratta dei cosiddetti ovetti, pensati per i neonati fino a 13 kg, circa 15 mesi, da utilizzare in senso opposto alla marcia. La comodità è che gli attuali ovetti, sono componenti compatibili con i passeggini, in questo modo è possibile spostare il bambino senza aver bisogno di svegliarlo.
Gruppo 1: questi seggiolini sono omologati per bambini dai 9 ai 18 kg, quindi dai circa 9 mesi fino ai 4/5 anni. Sono fissati ai sedili tramite le cinture di sicurezza o tramite i connettori Isofix, che, passando all’interno del seggiolino, garantiscono una trattenuta sicura in caso di smottamenti del veicolo. La normativa stabilisce che, superati i 9 kg del bambino, i seggiolini possono viaggiare in senso di marcia.
Gruppo 2: anche questi seggiolini devono essere montati in senso di marcia, e vanno agganciati tramite le cinture di sicurezza dell’auto o tramite sistemi Isofix. Sono omologati per bambini con un peso da 15 a 25 Kg, con un’età da 4 a 6 anni circa.
Gruppo 3: si tratta dell’ultima categoria, per bambini con un peso da 22 a 36 Kg, di età da 6 fino a circa 12 anni. Sono dispositivi composti da rialzi e schienale che garantiscono al bimbo di poter indossare la cintura di sicurezza nel modo corretto, aumentandone l’altezza. Per bambini di 11 o 12 anni di altezza superiore ai 150 cm il seggiolino auto non è più obbligatorio.

In base alla normativa UNECE R129, invece, i seggiolini si dividono in 3 fasi:
• La prima fase della normativa regolamenta i seggiolini auto per bambini dalla nascita fino a 105 cm, che si installano in auto soltanto con il sistema Isofix.
• La seconda fase, invece, regolamenta l’omologazione dei seggiolini auto per bambini da 100 a 150 cm. In questo caso l’installazione in auto può essere con o senza agganci Isofix, ma sempre con la cintura di sicurezza a tre punti del veicolo.
• La terza fase, infine, regolamenta i seggiolini auto per bambini dalla nascita fino a 105 cm (stessa fascia di altezza della prima fase), che si installano in auto però, con le cinture di sicurezza a 3 punti del veicolo.


QUANDO SI PUO’ PASSARE DA UN SEGGIOLINO ALL’ALTRO

È importante sottolineare come il passaggio da un seggiolino all’altro debba essere effettuato quando ci sono effettivamente le condizioni che lo rendono necessario:

• peso del bambino;
• altezza del bambino;
• posizione delle cinture.

Il primo parametro da tenere in considerazione è sicuramente il peso o l’altezza del bambino che deve rientrare nella fascia definita dall’omologazione del seggiolino auto che si sta utilizzando.
L’altro parametro è la giusta altezza delle cinture di sicurezza; tra la spalla del bambino e la cintura di sicurezza devono passare 2 cm circa.

INSTALLAZIONE DEL SEGGIOLINO

Dopo aver scelto il seggiolino giusto è fondamentale che questo sia installato nel modo corretto al fine di fornire al 100% la sicurezza che le omologazioni hanno certificato.
È importante ricordare che il seggiolino auto non va mai installato sul sedile anteriore del veicolo, soprattutto se con airbag in funzione. Infatti, questa collocazione sarebbe più pericolosa per il bambino in caso di incidente e potrebbe essere fonte di distrazione per il conducente.
Per quanto riguarda i dispositivi di sicurezza del gruppo 0+ devono essere obbligatoriamente montati in direzione opposta al senso di marcia e sul sedile posteriore.
In merito ai seggiolini dei gruppi 1,2,3 possono essere montati nel senso di marcia, in quanto non c’è normativa che ne obblighi l’installazione al contrario. Anche in questo caso è sempre bene evitare il sedile anteriore.
Un utile suggerimento è quello di disattivare l’airbag quando in macchina sono presenti bambini molto piccoli, per evitare il più possibile che questi possano arrecare danni al piccolo.

La sicurezza in auto è un argomento fondamentale per ogni genitore che, a volte, è necessario approfondire con direttamente esperti che conoscono prodotti, normative e possono dare i giusti suggerimenti per acquistare il modello ideale per ogni esigenza.
Oltre che seguire queste semplici norme è sempre bene guidare in maniera prudente, prediligendo velocità moderate e mantenendo la distanza di sicurezza dagli altri veicoli. Magari si farà tardi, ma sapremo che il nostro bimbo è al sicuro!

CARRELLO 0

Login

Crea un'account

al trattamento dei miei dati personali per l’invio di comunicazioni e newsletter informative e commerciali da parte di Scubidù e tutti i suoi marchi associati.
al trattamento dei miei dati personali per l’invio di offerte e newsletter personalizzate dedicate sulla base degli acquisti effettuati.
Compilare solo sei hai una nostra fildelity card.

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.

Password Recovery

Hai perso la password? Inserisci il tuo nome utente o l'indirizzo email. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.